sabato, agosto 26, 2006

“L’hai vinta o l’hai persa la battaglia?”. La nostra amicizia è cominciata con questa domanda, quindici anni fa. Ti riferivi a un videogame portatile: io ero tutto intento a giocarci, a scuola, durante l’intervallo. C’era un punto in cui perdevo sempre. Tu mi spiegasti come superare il livello.

“L’hai vinta o l’hai persa la battaglia?” era anche la domanda che ci ponevamo in quei momenti in cui la barba sfatta, il capello scompigliato, gli occhiali scuri in giornate nuvolose, erano segnali inequivocabili di serate, anzi nottate, in cui il sonno ci aveva cullato per troppe poche ore.

Tre anni fa sei partito con la tua fidanzata per Londra: ci siamo sentiti spesso nel primo periodo, poi sempre meno. Alle ultime mail non hai nemmeno risposto. Qualche mese fa ho rivisto la tua ragazza, o meglio ex: mi ha raccontato tutto. Che vi siete lasciati, che la tradivi. E in lacrime mi ha detto dell’overdose di coca, che fortunatamente ce l’hai fatta, ma solo per un pelo: eri arrivato sulla linea, anzi l’avevi già calpestata a sentire i medici. Il tuo cuore ha resistito. “Mi ha detto che era la prima volta, che la partita era tagliata male, qualcosa del genere… che non toccherà mai più quella roba” era disperata, "già da un pò era diverso. Pensavo fosse dovuto al fatto di trovarsi in una realtà nuova... mai e poi mai mi sarei aspettata certi suoi atteggiamenti..." e si capiva che era ancora innamorata di te. “È successo un anno fa” ha aggiunto ”ma non ha voluto che si sapesse”. Non so che pensare: ancora oggi stento a crederci.

“L’hai vinta o l’hai persa la battaglia?” la prossima volta che ci sentiremo, questa domanda avrà un ulteriore significato.

2 commenti:

michelle ha detto...

le partite più difficili non sono appese a dei circuiti...e purtroppo quando vediamo queste battaglie da combattere riflesse sugli occhi di amici,sui racconti degli stessi ci chiediamo dove sono i trucchi?? e le password per saltare questo livello???
the hardest thing in this world is to live in it...be brave...LIVE!!!!

gianluca ha detto...

eh sì, michelle, hai perfettamente ragione...e purtroppo non ci sono nè trucchi, ne passwoord...