martedì, settembre 05, 2006

Ore 18.00. Le auto attendono nervosamente il verde del semaforo. Pochi minuti e come sempre a quest’ora si forma una colonna di circa un chilometro. Io sono all’altezza della chiesa. Passa uno dei personaggi del paese, quei tipi un po’ strambi o perennemente ubriachi noti a tutta la popolazione del posto, in bici in direzione contraria alla mia. È in palese stato di alterazione alcolica, come sempre d’altronde (leggende metropolitane narrano che non usi l’acqua nemmeno per lavarsi i denti: voci a cui da adito sorseggiando il primo bicchiere di “bianco” della giornata già alle 7 e mezza di mattina al bar della stazione). Si ferma davanti alla Chiesa. “Signore, dove andremo?” legge col suo vocione baritonale, strascicando un po’ le parole, la frase scritta su un manifesto gigante, esposto sulla ringhiera che limita il sagrato. Zittisco lo stereo e abbasso completamente il finestrino, già in parte aperto. Sospira, poi sentenzia: “ beh, Signore…pensaci, io intanto vado al bar a bere un prosecco..” Nel tentativo di riprendere la corsa, manca incredibilmente il pedale rischiando una pericolosa caduta. Manifesta tutto il suo disappunto con una raffica di bestemmie. Già mi immagino un fulmine dal cielo che lo colpisce. Poi mi ricordo che il Signore è buono e perdona. O forse in questo caso, fortunatamente per lui, solo distratto.

Un colpo di clacson mi riporta alla realtà. Proviene dall’auto in coda dietro alla mia. Dallo specchietto noto l’impazienza del guidatore esplicitata tramite ampi gesti e un’altra scarica di bestemmie. “Che Dio ti fulmini!” penso all’istante, ma nemmeno stavolta l’Altissimo decide di intervenire…

Comunque se stasera ci scappa un temporale improvviso, di quelli carichi di pioggia ed elettricità, io di sicuro non mi meraviglio. Anzi, per sicurezza, stasera sto a casa.

7 commenti:

gianluca ha detto...

...ho cambiato idea, stasera esco! al limite mi porto via l'ombrello...che non si sa mai

michelle ha detto...

beh...alla fine,penso che abbia perdonato... oppure era troppo occupato con altri temporali!!!!!

gianluca ha detto...

si, speriamo sempre che si ricordi di chiudere il rubinetto, che già una volta...

Anonimo ha detto...

Ciao ti disturbo dalle tue riflessioni per chiederti informazioni sulle immagini dei pesci.
Sono bellissime, dove le trovi?

gianluca ha detto...

eh, eh... il mio "amico pesce" è nato per caso e ora non me lo levo più dai piedi. fortunatamente è muto(in quanto pesce!)sennò mi sa che sarebbe pure logorroico..
dove le trovo?!le immagini, spesso, sono una declinazione grafica dei miei appunti...di conseguenza hanno la stessa matrice dei testi qui "pubblicati" (scusate, suona aulico, ma non mi veniva diversamente!!)
comunque ho già un accordo con il mio pescivendolo di fiducia nel caso in cui
"l'amico pesce" diventi un pò troppo invasivo...

[grazie per averle definite bellissime...!!]

michelle ha detto...

quest'ultima dello specchio è veramente bellissima come immagine...

gianluca ha detto...

grazie michelle: sempre molto gentile!

comunque l'amico pesce ultimamente si sta dando un pò troppe arie per essere un animale acquatico: non vorrei mai che si ritrovasse senz'acqua attorno...