mercoledì, marzo 28, 2007

Adesso è già passato, ma non nei miei pensieri”. Tienimi un po’ compagnia, resta qui, al mio fianco. Il silenzio è bianco, è vero, non costa niente, forse, ma consumiamolo assieme.

Mi aspetterai, come l’altra volta, quando senza dire una parola, ti sei fermato quell’istante in più fidandoti di chi o che cosa, che ancora non so?”. No, non so, cioè sì, sì, non vorrei attendere, ma qualcosa mi tiene quel secondo in più.

Adesso è già passato, ma non ancora nei miei pensieri, ti prego, resta”. Stavolta, però, te lo chiedo io.

3 commenti:

ELLE ha detto...

E' così bello sentirsi dire: "ti prego, resta"....ed è così bello e coraggioso dire: "ti prego, resta" Au revoir

fede ha detto...

..E' vero..l'attimo presente non esiste: in un batter di ciglia te lo ritrovi alle spalle, non ci puoi più far nulla..è già passato..e sei lì, a doverti muovere con la grazia suprema di un trapezista in scena sul filo dei tuoi pensieri..
Sempre squisite malinconiche parole..

gianluca ha detto...

>>> elle: più che le parole, è bella quella sensazione inspiegabile di un qualcosa che ci tiene ci spinge via, di cui nessuno può farne a meno

>>> fede: eh eh...ciao!! eh sì, ne avevamo parlato assieme giusto qualche sera fa. grazie mille del commento!