domenica, marzo 11, 2007

Parte che sa di arte e poesia. Due anime che si sfiorano e si cercano. Le stesse sensazioni, la stessa voglia di guardarsi negli occhi e sorridere, lo stesso desiderio di scoprirsi, venirsi incontro, lasciarsi andare. Due vibrazioni sulla stessa frequenza, due onde che si riassumono nello stesso mare, in direzione della stessa spiaggia.

Lei percepiva questo, ogni volta che se lo sentiva accanto, fosse solo per qualche minuto. Ma per difendere l'equlibrio della propria vita, certe verità che partivano da dentro, dovevano per forza risultare false, senza ulteriori chiarimenti, senza nemmeno il beneficio del dubbio.
La mente ingannava il cuore che fosse per forza uno sbaglio.

2 commenti:

Debora ha detto...

Hai il dono di dare voce ad esperienze "universali"..

a presto!

gianluca ha detto...

>>> gentilissima, come al solito! Grazie!